DAT-Eutanasia: esame di coscienza… di bolognesi

Legislazione nazionale

Da domani, salvo miracoli, sarà permessa l’eutanasia in Italia e forse la colpa è… di noi cattolici.
Per questo vi chiedo di partecipare a un esame di coscienza comune.

  • La presenza di noi bolognesi ai due ultimi Family day è stata importante. Dopo quegli eventi di Piazza, cosa abbiamo fatto? Abbiamo fatto “un po’ di Family day” ogni giorno e qui, all’ombra delle Due Torri?
  • La vita interiore e di preghiera è il fondamento di tutto, poi i doveri familiari e lavorativi. Ma agli occhi di Dio e di Sua Madre non abbiamo anche dei doveri civici? Aspettarci dal Cielo quel che, invece, dobbiamo fare noi non è tentare Dio?
  • La Diocesi: si fanno veglie, giornate, decennali e conferenze su conferenze: basterà per riportare Bologna ai piedi della Madonna di San Luca?
    Molte associazioni e centri decisionali sono infiltrati da uomini del PD e loro amici. Tanti coraggiosi gruppi laicali e pro life sono defunti e non risorgeranno perché ci dicono “bisogna evitare contrapposizioni”. Ci siamo resi conto che a forza di dialogo il movimento cattolico bolognese è morto?
  • I partiti: il PD ci corrode e incombono i Cinque Stelle, che hanno votato le DAT e tante delle altre leggi contro la vita e la famiglia (1). Il Centro-Destra ci parla solo di illuminazione stradale e di rusco (2). Ai vecchi traditori seguaci di Alfano subentrano dei travestiti che si proclamano Popolo della Famiglia: ma entrambi hanno nel DNA il “cedere qualcosa per non perdere” e sono pronti a mediare ciò che per definizione è non-negoziabile. Crediamo ancora che mettere un “nostro uomo” in Parlamento sia utile? Non è meglio provare a farci ascoltare da quelli che già ci sono?

Amici,
le autorità civili e religiose non ci sono quasi più: nessuno farà ciò di cui c’è bisogno. Tornano alla memoria le celebri parole di un Papa santo: «la forza principale dei cattivi è la viltà e la debolezza dei buoni, e tutto il nerbo del regno di satana sta nella fiacchezza dei cristiani» (3).
È tempo che i figli fedeli di San Petronio tornino a dedicare cinque minuti ogni giorno all’impegno civico: sarebbe stolto pensare che l’attuale disastro etico venga risolto senza fare nemmeno quel poco che è alla nostra portata.

Entro il fine settimana partiremo con una petizione per denunciare quanto viene fatto dalla Regione attraverso le Ausl: http://www.fattisentire.org/petizione-sanita/
Proviamo non solo a firmarla, ma a farla firmare: è poco, ma è alla portata di tutti.

Buona continuazione dell’Avvento
iGpM
davidone

_____

(1) http://www.fattisentire.org/il-governo-pd-alternativa-popolare-e-la-famiglia-aggiornamento/ 

(2) Alla votazione dell’art. 1 delle DAT c’erano 121 senatori assenti su 315. Cfr. http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2017/12/13/biotestamento-riprende-in-senato-esame-ddl_37664b70-0545-4ec2-98a5-084a85a42c74.html . L’approvazione alla Camera vide 124 deputati di centro-destra assenti, in missione o astenuti; cfr. http://www.fattisentire.org/dat-eutanasia-si-poteva-fermare/

(3) Vale la pena di leggere tutta l’Omelia, sembra scritta oggi: https://w2.vatican.va/content/pius-x/it/speeches/documents/hf_p-x_spe_19081213_decreto-beatificazione.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *