Funzionarie confessano: vendiamo i tessuti di bimbi abortiti

1 CommentoMinacce alla vita

Notizia + 4 video.

Funzionarie di Planned Parenthood confessano la vendita di tessuti di bambini abortiti

Dichiarazioni in video mostrano che erano a conoscenza del traffico di organi e tessuti derivati dall’aborto, anche se la legge ne proibisce espressamente la vendita

L’organizzazione statunitense Center for Medical Progress (CMP) ha diffuso il 26 maggio in video delle dichiarazioni in base alle quali alcune funzionarie della rete di cliniche abortive Planned Parenthood confessano di aver partecipato alla vendita illegale di parti dei corpi di bambini abortiti.Nella testimonianza, risalente al 26 maggio, il CMP sottolinea che le dichiarazioni delle funzionarie “contraddicono le affermazioni precedenti di Planned Parenthood in base alle quali la rete non ha mai partecipato alla vendita di parte dei corpi dei bambini abortiti e li ha semplicemente donati ricevendo un rimborso per le spese”.

(altro…)

Forum mondiale per la vita 2020: il Coronavirus alla luce di Fatima

Lascia un commentoConferenze,Minacce alla vita

La settimana scorsa, dal 20 al 22 maggio, è stato trasmesso online un evento che negli ultimi sei anni ha messo profonde radici nello scenario cattolico romano: il Rome Life Forum.

Sia l’autorevolezza dei conferenzieri che l’attualità degli argomenti trattati, hanno rappresentato per un numeroso pubblico – in Italia e all’estero – una lucida lettura delle acque torbide in cui si agitano la società e la Chiesa oggi.

Qui di seguito diamo un riassunto di alcuni degli interventi principali dell’evento di quest’anno – così come le conclusioni che si possono trarre alla luce del messaggio della Madonna a Fatima del 1917 – che, ovviamente, non potevano non riguardare la situazione che il mondo, cattolico e non, si trova ad attraversare da diversi mesi per via della pandemia da Sars-Cov-2.

Per redigere questo resoconto abbiamo seguito le informazioni fornite dai corrispondenti di Life Site News, uno degli enti promotori dell’evento.

(altro…)

La macabra “coerenza” della cultura della morte

Lascia un commentoEutanasia,Minacce alla vita

di Don Shenan J. Boquet presidente di Vita Umana Internazionale (Fonte: www.hli.org )

Il nesso letale fra i problemi morali. Anche molte persone che appartengono a movimenti pro-vita e pro-famiglia non colgono appieno le connessioni profonde che legano insieme molte questioni sociali apparentemente diverse.
La contraccezione, l’aborto, l’eutanasia, il divorzio, la pornografia, il “matrimonio” tra persone dello stesso sesso e l’ideologia di genere (per citarne alcuni) non sono problemi sociali o spirituali isolati. Piuttosto, sono profondamente interconnessi e, cosa più importante, si alimentano a vicenda.

(altro…)

La cultura ex Covid-19, soppressione degli anziani.. e anche dei bambini?

Lascia un commentoMinacce alla vita

Rischieremo ogni cosa per salvare alcune vite umane. Perché non tutte?

I periodi di difficoltà e crisi tendono a far venir fuori il nostro vero io. Le indicazioni così emerse non sono sempre confortanti. Ad esempio, un uomo può essere convinto di essere particolarmente coraggioso, ma se un giorno finisse all’improvviso in una situazione di pericolo, potrebbe scoprire – con sua grande sorpresa – di essersi voltato e fuggito via.

Siamo entrati in un periodo di difficoltà. Una pandemia che si diffonde velocemente in tutto il globo. Sono già morte decine di migliaia di persone e sembra probabile che decine di migliaia di persone moriranno prima che la pandemia finisca. Se, solo un mese fa, sembrava che il mondo fosse sotto controllo, ora sta cambiando tutto. Un mese fa, stavamo pianificando con tranquillità il mese, l’anno successivo o persino i prossimi cinque anni; ora ci chiediamo che cosa succederà domani. Per molti è stato un trauma, il fatto che la scienza medica moderna non abbia eliminato per sempre, come ingenuamente pensavamo, lo spettro delle grandi epidemie di malattie trasmissibili. Siamo messi alla prova nel crogiolo delle difficoltà.

(altro…)

L’Italia e il pensiero Lgbt-abortista imposto dall’Onu

Lascia un commentoideologia gender,Legislazione nazionale,Minacce alla vita

Il Consiglio Onu per i diritti umani ha diffuso le raccomandazioni degli Stati indirizzate all’Italia a seguito della discussione sull’esame del rapporto italiano nell’ambito della Revisione periodica universale sul rispetto dei diritti umani del 4 novembre scorso.
In breve, molti Paesi che fanno parte dell’Onu hanno presentato all’Italia delle osservazioni, che in parte sono elogi e in parte vere e proprie raccomandazioni, in merito alla tutela dei diritti fondamentali.
Buona parte delle raccomandazioni attengono ai diritti delle donne, dei minori, delle minoranze, dei migranti e al tema della tratta di esseri umani.

L’Italia un paio di giorni or sono ha pubblicato le sue risposte a tali osservazioni. Il documento finale del Consiglio Onu in merito a tale Revisione periodica sarà approvato nel corso della 43esima sessione che si terrà entro il 20 marzo 2020, coronavirus permettendo.

Su 306 raccomandazioni – di cui solo una tratta della famiglia naturale –  il nostro Paese ne ha accettate 292.

(altro…)

Depredati cuore e fegato al bambino scosso dalla madre

2 CommentiMinacce alla vita

Le cronache di questi ultimi giorni dell’anno hanno riportato il caso del bambino di cinque mesi scosso violentemente dalla madre, una donna di 29 anni originaria del vicentino la quale, nel tentativo di calmare il pianto del piccolo, l’avrebbe cullato troppo forte provocandogli gravissimi danni cerebrali e neurologici.

In seguito alla chiamata fatta al 118 dalla madre stessa, il bimbo è stato ricoverato all’ospedale di Padova e le sue condizioni sono sembrate subito molto gravi, anche se un’Angio TAC disposta dai medici della terapia intensiva aveva riscontrato la presenza di flusso sanguigno al cervello.

Purtuttavia, in tutta fretta è stata chiamata una commissione medica formata da un neurologo, un’anestetista e un medico legale con il compito di valutare la eventuale morte cerebrale del bambino.

Le cronache riferiscono che dopo un secondo e approfondito esame della commissione che aveva dichiarato la morte cerebrale del piccolo, sono state staccate le macchine che lo tenevano in vita e cuore e fegato sono stati espiantati.

(altro…)

l’Emilia-Romagna si accoda nell’eliminazione dei bimbi Down?

1 CommentoLegislazione locale,Minacce alla vita

L’eugenetica fa passi da gigante anche in Italia, non ci sono solo i Paesi dell’America o dell’Europa del Nord. La conferma arriva dall’Emilia Romagna, che in un comunicato diffuso il 6 dicembre sul sito Internet della Regione si vanta dell’introduzione di nuovi test per la diagnosi prenatale.

Si tratta del cosiddetto Nipt (Non invasive prenatal testing), che la giunta di centrosinistra guidata da Stefano Bonaccini presenta come «un test di screening innovativo, non invasivo (un semplice prelievo di sangue) e sicuro per donna e feto. Che consente di prevedere con un alto grado di attendibilità alcune alterazioni dei cromosomi, e cioè le trisomie 21 (sindrome di Down), 18 (sindrome di Edwards) e 13 (sindrome di Patau), già dalla decima settimana di gestazione».

(altro…)

Un nuovo caso di medico abortista pentito

Lascia un commentoMinacce alla vita

Ex medico abortista: ho ucciso più persone di Ted Bundy*
(*il più noto serial killer americano)

Un altro medico abortista che ha capito la gravità di quanto faceva e racconta la sua testimonianza di “conversione pro-life” in giro per l’America. Come in un altro caso di cui vi abbiamo raccontato in precedenza anche per questa dottoressa, che nel video confessa di aver praticato tra i 500 e i 1.000 aborti, ha avuto un grande impatto la riflessione sul ruolo dei medici nazisti che, in spregio alla vocazione medica di salvare vite, uccidevano altri esseri umani. Se ne parla in questo articolo pubblicato su Lifesitesnews.

(altro…)

La “cura” Trump funziona, 900 cliniche abortiste senza fondi

Lascia un commentoLegislazione nazionale,Minacce alla vita
Clicca sulla foto per ingrandirla

La prima cosa da fare quando si vincono le elezioni? Togliere i fondi a chi favorisce una cultura opposta a quella del vincitore.
I social-comunisti lo han sempre fatto: è per questo che vincono. Ora lo sta facendo facendo Trump.
Quando capiremo che ogni contributo lasciato ad organizzazioni di sinistra produrrà meno voti per i partiti di centro-destra?
In Italia lo capiremo o continueremo ad aver paura di esser divisivi?

La cura Trump contro l’aborto funziona: sono ormai circa 900 le cliniche abortive, cui il governo americano ha tolto i fondi federali, grazie alle novità legislative recentemente introdotte in materia.

(altro…)

La Cassazione scopre l’acqua calda: il feto è persona… o no?

Lascia un commentoMinacce alla vita

Preoccupante sentenza della Cassazione, secondo la quale «il nascente vivo non è più feto né in senso biologico né in senso giuridico, bensì una persona».

Nel frattempo, la Corte Costituzionale sembra abbia ribadito il no alla fecondazione artificiale eterologa per coppie lesbiche.
Tutti attendono di conoscere le motivazioni della sentenza per sapere se davvero un figlio debba avere genitori di sesso differente: evitiamo trionfalismi prematuri.
Non dimentichiamo che la famigerata legge 40 è stata smantellata pezzo per pezzo già da 5 minuti dopo la sua approvazione.

Dunque, in entrambi i casi, potrebbe trattarsi di davvero poca cosa: se non ci alziamo tutti in piedi e facciamo propaganda serviranno anni prima di capire che il bambino è persona fin dal concepimento.

Ecco, intanto, l’informazione sul “nascente che è un essere vivo” (!!!) dal Sole 24 Ore.