Come la TV aiuta a sdoganare l’omosessualità

ideologia gender

Il Corriere svela l’azione della lobby LGBT nei massmedia.
Dal 2002 è stato capovolto il modo di percepire l’azione dell’ideologia omosessualista. Al punto da subire passivamente l’intolleranza e le violenze.
Disdire l’abbonamento è un messaggio forte, ma scrivere per protestare lo è ancora di più.

Viacom è un conglomerato di media statunitensi ed ha promosso un’indagine a livello mondiale sulla relazione tra omosessualità e media.
Una ricerca condotta su 100.000 persone provenienti da 77 paesi rivela: Ideologia gender e percezione dei gay: se una fiction vale più delle leggi (https://27esimaora.corriere.it/18_giugno_27/diritti-civili-percezione-gay-se-fiction-vale-piu-leggi-99b41ed6-7a49-11e8-b751-1a567fb9343a.shtml)

Ne è emerso che, tra chi non conosce una persona omosessuale, uno su quattro ha ammesso che i media e specialmente la TV hanno contribuito a far nascere in lui sentimenti positivi in merito all’omosessualità.
Tra chi invece conosce una persona omosessuale, il 51% sostiene il matrimonio omosessuale (dato italiano 68%) e concorda sul fatto che «i diritti dovrebbero essere applicati a tutti».
In Italia quest’ultimo giudizio è sposato dal 78% degli intervistati che conoscono una persona omosessuale o transessuale e dal 48% che non conoscono nessun omosessuale o transessuale.

Nonostante questi dati le lobby gay continuano a sostenere di essere discriminati nei media e nella società. Ovviamente è solo una tattica: continua a dipingersi come vittima per ricevere ingiusti privilegi.

Per quanto riguarda Sky vedasi anche

Lobby gay senza limiti: ora il “Pride” sbarca anche in televisione

Il gettonatissimo arcobaleno sottende propaganda. La parola “Pride”, volgare imposizione. Lo slogan “l’amore non ha genere”, preoccupante deriva.
In occasione dei vari “gay e gai” cortei, il canale Cielo (edito da Sky Italia), si erge a paladino della propaganda gender omologandosi alla moda imperante: arcobaleno, arcobaleno ovunque (mancano solo gli unicorni).
Perché di mostri e nuove, mitologiche figure, ne siamo già invasi. (Da: https://www.ilprimatonazionale.it/cultura/lobby-gay-pride-sbarca-in-tv-88725/)

Fonte: http://www.lanuovabq.it/it/come-la-tv-aiuta-a-sdoganare-lomosessualita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *